Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

VOUCHER CONSULENZA INNOVAZIONE 2023 – per le imprese

Voucher consulenza innovazione 2023: le opportunità di finanziamento per le imprese che intendono implementare le tecnologie abilitanti del Piano Impresa 4.0 e ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa

Le opportunità di finanziamento per le imprese che intendono implementare le tecnologie abilitanti del Piano Impresa 4.0 e ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa. 

OGGETTO

La misura Voucher per consulenza in innovazione è l’intervento che, in coerenza con il Piano nazionale “Impresa 4.0”, sostiene i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa di tutto il territorio nazionale attraverso l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di:
– implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0;
– ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati
finanziari e dei capitali.
Fondi disponibili pari a 75 milioni di Euro. 

BENEFICIARI

Micro, piccole, medie imprese e reti d’imprese, aventi sede legale e/o unità locale attiva sul territorio nazionale ed iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i costi relativi a contratti di consulenza, di durata non inferiore a nove mesi, sottoscritti successivamente alla presentazione della domanda di contributo con Manager Dell’innovazione Qualificato (iscritto nell’apposito elenco) costituito dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy,
indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete.

SPESE AMMISSIBILI

Gli investimenti potranno riguardare l’acquisizione di consulenze specialistiche finalizzate a sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale Impresa 4.0, comprese fra le seguenti:
– big data e analisi dei dati
– cloud, fog e quantum computing
– cyber security
– integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale
– simulazione e sistemi cyber-fisici
– prototipazione rapida
– sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA)
– robotica avanzata e collaborativa
– interfaccia uomo-macchina
– manifattura additiva e stampa tridimensionale
– internet delle cose e delle macchine
– integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali
– programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l’innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (branding) e sviluppo commerciale verso mercati
– programmi di Open Innovation
Gli incarichi manageriali possono inoltre riguardare il supporto ai processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali, attraverso:
– l’applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nelle strategie di gestione aziendale, nell’organizzazione del luogo di lavoro, a condizione che comportino un significativo processo di innovazione organizzativa dell’impresa
– l’avvio di percorsi finalizzati alla quotazione su mercati regolamentati o non regolamentati, alla partecipazione al Programma Elite, all’apertura del capitale di rischio a investitori indipendenti specializzati nel private equity o nel venture capital, all’utilizzo dei nuovi strumenti di finanza
alternativa e digitale quali, a titolo esemplificativo, l’equity crowdfunding, l’invoice financing, l’emissione di minibond. 

CONTRIBUTO

Il contributo, sotto forma di voucher, è riconosciuto nel seguente modo:
50% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 40.000 € per le micro e piccole imprese
30% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 25.000 € per le medie imprese
50% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 80.000 € per reti di impresa.
Ogni azienda potrà presentare una sola domanda.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Presentazione a sportello in ordine cronologico, su apposita piattaforma:

Fase 1: compilazione della domanda di accesso alle agevolazioni a partire dalle ore 12:00 del 26 ottobre 2023 e fino alle ore 12:00 del 23 novembre 2023.

Fase 2: invio a partire dalle ore 12:00 del 29 novembre 2023 (click day)

REGIME DI AIUTO

L’agevolazione è costituita da un contributo in forma di voucher concedibile in regime “de minimis” ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013.

Per maggiori informazioni invitiamo le aziende a mettersi in contatto con i nostri uffici:
Barbara Bernardini – bernardini@progetto-net.it; Lisa Frasson – frasson@progetto-net.it

Tel. 0522.1740266

Reggio Emilia, 19.10.23