Cerca
Close this search box.
Cerca
Close this search box.

SIMEST: finanziamenti agevolati per le imprese con approvvigionamenti da Ucraina, Federazione Russa o Bielorussia

A partire da settembre 2022 le imprese con approvvigionamenti da Ucraina e/o Federazione Russa e/o Bielorussia, che hanno subito un calo degli stessi o un aumento complessivo del costo totale delle forniture potranno richiedere finanziamento a tasso zero con una quota a fondo perduto, fino al 40% nei limiti di € 400.000.

Finanziamenti a tasso zero e contributi a supporto degli approvvigionamenti da Ucraina e/o Federazione Russa e/o Bielorussia

BENEFICIARI

PMI e Mid Cap italiane, costituite in forma di società di capitali, che abbiano:

  • depositato presso il Registro imprese almeno tre bilanci relativi a tre esercizi completi
  • un fatturato export medio complessivo nel triennio 2019-2021 pari ad almeno il 10% del fatturato medio totale del triennio 2019-2021
  •  registrato, sulla base degli ultimi tre bilanci (2019-2021), una quota minima di approvvigionamenti da Ucraina e/o Federazione Russa e/o Bielorussia, rispetto agli approvvigionamenti complessivi, pari ad almeno il 5% (10% nel caso di approvvigionamenti indiretti di semilavorati e prodotti finiti strumentali al ciclo produttivo e nel caso di approvvigionamenti misti diretti e indiretti)
  • abbiano riscontrato un rincaro dei costi degli approvvigionamenti, che, al termine dell’esercizio 2022, dovrà risultare almeno pari al 20% della media del triennio precedente, oppure abbiano riscontrato una riduzione dei quantitativi degli approvvigionamenti, che, al termine dell’esercizio 2022, dovrà risultare almeno pari al 20% della media del triennio precedente.

N.B. Ai fini del mantenimento dell’agevolazione, entro il 31 dicembre 2023 si dovrà attestare, mediante dichiarazione e asseverazione da parte di un revisore, almeno uno tra i seguenti requisiti:

  • un aumento del costo medio unitario degli approvvigionamenti, pari ad almeno il 20% rispetto alla media del triennio 2019 – 2021;
  • una riduzione dei quantitativi degli approvvigionamenti (diretti e/o indiretti) da Ucraina e/o Federazione russa e/o Bielorussia, pari ad almeno il 20% rispetto alla media del triennio 2019 – 2021.

 

AGEVOLAZIONE

Finanziamento a tasso zero con co-finanziamento a fondo perduto:

  • Importo massimo finanziabile: fino a € 1.500.000 (in base alla classe di rischio e alla quota di approvvigionamenti verso le 3 aree) e comunque non superiore al 25% dei ricavi medi risultati dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa (verrà concesso in regime de Minimis)
  • Quota massima a fondo perduto: fino al 40%. La quota di co-finanziamento a fondo perduto è concessa nei limiti dell’importo massimo complessivo di agevolazione in regime di Temporary Crisis Framework per impresa, pari a €400.000.
    Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.

 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Sarà possibile presentare domanda a partire dalle ore 9:00 del 20 settembre 2022 e fino alle ore 18:00 del 31 ottobre 2022, salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

La domanda dovrà essere presentata tramite il portale informativo di Simest. Ciascuna impresa potrà presentare una sola domanda di finanziamento.


Per maggiori informazioni invitiamo le aziende a mettersi in contatto con i nostri uffici:

Barbara Bernardini – Anna Maria Sartori 0522/1740266